La bonifica dell’amianto consiste nel trattamento dei manufatti in eternit con appositi prodotti, al fine di evitarne la corrosione e dunque la dispersione delle fibre di asbesto nell’aria.

lastra in eternitLa produzione di amianto e l’utilizzo del materiale per la realizzazione di manufatti sono vietati in Italia dal 1992, con la legge n. 257, in seguito alla verifica da parte della OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) di nessi tra l’esposizione all’asbesto e alcune patologie. Da questa sono derivate una serie di norme volte a disciplinate sia le modalità di smaltimento amianto sia quelle di bonifica.

Nel caso di manufatti in fibro-cemento, le fibre di amianto sono tenute insieme dal composto in cemento e quindi, in condizioni ottimali, la dispersione di queste nell’aria non avviene. Con il passare degli anni tuttavia il materiale tende a deteriorarsi e le particelle di amianto disperse nell’aria. Le operazioni di bonifica dell’amianto hanno come obiettivo proprio quello di evitare la dispersione delle fibre di eternit, compattandole oppure incapsulandole all’interno di materiale isolante, a seconda della tecnica utilizzata.

I metodi di bonifica, così come indicato nel Decreto Ministeriale del 06 settembre 1994, sono:

  • incapsulamento
  • rimozione
  • confinamento

 

Incapsulamento Amianto

La tecnica dell’incapsulamento consiste nel trattare la superficie in eternit con prodotti che inglobano la fibra di amianto, garantendone aderenza. In questo modo si crea una pellicola protettiva sulla superficie in fibrocemento. Questa tipologia di bonifica solitamente è effettuata su lastre e coperture in eternit che presentano una superficie ancora integra.

Prima del trattamento della superficie in amianto con prodotti impregnanti e ricoprenti, occorre provvedere alla pulizia di questa al fine di garantire la completa aderenza dei prodotti trattanti.

Bonifica Amianto per confinamento

La bonifica viene eseguita attraverso l’installazione di coperture in materiale rigido come protezione dei manufatti contenenti amianto. L’intervento può essere associato ad incapsulamento, per bloccare la dispersione delle fibre. Qualora all’intervento di confinamento non sia associato l’incapsulamento, le fibre si disperdono ma restano appunto confinate sotto le lastra di copertura. Ovviamente, occorre disporre un piano di controllo per verificare che le condizioni della copertura installata e dunque l’integrità di questa.

Costi bonifica amianto

Il prezzo richiesto per un intervento di bonifica amianto dipende da diversi fattori, quali ad esempio la tipologia di manufatto da bonificare, le dimensioni di questo e la facilità di accesso al sito contaminato. Clicca qui e richiedi un preventivo gratuito e senza alcun obbligo di impegno.